STORIA DEL LICEO

Prof. Donato Viscido

Agli inizi degli anni Sessanta del secolo scorso la popolazione degli studenti salernitani era aumentata notevolmente per via della massiccia immigrazione dalle altre province limitrofe.

Lo storico liceo-ginnasio "Tasso" era stracolmo di alunni. Considerato il prestigio di cui Salerno godeva come centro di studi rinomato e di grande tradizione, e il desiderio delle classi "che meno contano" di poter ottenere anche per i propri figli più solide basi culturali per affermarsi nella vita, le autorità del tempo si resero conto che era necessario creare un nuovo liceo classico in città.

I primi anni al rione "Calcedonia"


Il Consiglio Comunale di Salerno all'inizio dell'anno 1962 con voto unanime inoltrò la richiesta al Ministero della Pubblica Istruzione, che approvò la formazione di un "secondo Liceo Ginnasio Statale" in città.

 

Gli si assegnò come sede un palazzo per civili abitazioni nel nuovo rione Calcedonia, al di là del fiume Irno, dove si era andata espandendo “un'altra città“, nuova e popolosa, tra i rioni Fratte, Giovi, Torrione e le estreme propaggini di via Gelso, del rione Carmine e, più lontano, del territorio picentino.

Il nome del Liceo

Il primo ottobre dell'anno 1962/63 il "secondo liceo classico" di Salerno aveva forma e corpo e poteva iniziare la sua vita. Dal liceo "Tasso" passarono circa 600 alunni, sì da formare quattro corsi completi (più la IE e la IF).

Nell'anno 1963/64 il liceo fu intitolato a Francesco De Sanctis, grande critico letterario della nuova Italia post-risorgimentale, superando così il dissidio tra coloro che volevano intitolarlo a Masuccio Salernitano e coloro che propendevano per Alfano I, vescovo della grande Salerno Medievale.

Un nuovo edificio in un nuovo quartiere

Nel 1973 il Liceo De Sanctis si trasferì nella sua attuale sede, a Torrione Alto, nella zona orientale della città (dove frattanto andavano crescendo i quartieri di Pastena, Mercatello, Mariconda), dotandosi di strutture moderne ed efficienti.

I quartieri orientali della città si sono notevolmente sviluppati negli ultimi decenni ed oggi costituiscono il principale, anche se non l'unico, bacino d'utenza della scuola.

Hanno insegnato al De Sanctis...

Anni '60-'70

Cantarella Marsilia Maria
Carlomagno Mercedes
Cassese Federico (poi preside del liceo)
Coppola Alberto
Esposito Giovanni
Franco Francesco
Gallo Vittorio
Gentile Alfonso
Guida Filomena
Jogà Titina
Marsiglia Vittorio
Pinto Alessandro
Santomauro Ernesto
Tornitore Paolo
Vassallo Erminio
Virtuoso Roberto

(...)


Anni '80-'90

Anziano Giuseppe
Carotenuto Guido
Carrano Vincenzo
Ceriello Luciana
Cianciaruso Dante
Gaetaniello Gerardo
Indelli Stefano
La Mura Saverio
Lazzaro Giuseppe (poi preside del liceo)
Maiorano Antonio
Mancino Maria
Malzone Anna
Manzione Rodolfo
Marano Giuliana
Mazzia Maria Rosaria
Memoli Salvatore
Rago Franca
Sena Michelantonio
Smaldone Giorgio
Vairo Luciana
Varese Fernanda
(...)


Anni '90-2000

Alvino Maria Pia
Barone Nicola
Caldarola Carmela
Ciancio Rosalba
Cappola Amalia
Della Monica Anna Maria
Di Concilio Salvatore
Di Muro Paola
Francese Anna Maria
Funicello Liliana
Gallo Anna
Genghi Antonia
Guida Maria Gaetana
Imparato Adele
Lisi Pietro
Litta Letizia
Loffredo Maria Teresa
Lombardi Maria Rosaria
Marino Irene
Matano Aldo
Palo Luigi
Parisi Bruno
Petrulio Paola
Piegari Maria Erminia
Pignata Gennaro
Quaranta Caterina
Rienzo Antonio
Russoniello Gerardina
Scelzo Cataldo Giovanni
Tedesco Michele
Tornitore Antonio
Vairo Luciana
Viscido Donato
(...)

Anni 2000-2010

Ruocco Piera

(...)

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Icona sociale
  • YouTube Social  Icon

© Copyright 2016 by Liceo De Sanctis

Darius Ianneci faciebat

VVia T. Ugo Stanzione, 3 - 84133 - Salerno - 089.752094

sapc040008@istruzione.gov.it - sapc040008@pec.it

segreteria@liceostataledesanctis.net

IBAN
IT56E0878415200010000028738
Codice IPA: istsc_sapc040008

codice univoco: UFN8NO

Amministrazione trasparente